giovedì 9 aprile 2015

Moda, Fashion, Gioielli e simili - Come si crea una scarpa fatta a mano

Catello Landi di Cava de' Tirreni (SA) ha ereditato la passione per questo mestiere dal padre. Nella sua bottega ripara ogni tipo di scarpa e accessorio. Effettua modifica punte (accorciamento delle punte a punta e rotonde), cambio tacchi, riparazione e risolatura (scarponi da montagna, stivali motocross, scarpe in cuoio, scarpe ortopediche), stringitura e allargatura gamba stivale con applicazione cerniera, lavaggio e pulizia scarpe. I materiali usati sono il cuoio e la pelle di vitello e capretto a concia naturale. L' attrezzatura e' composta da varie forme per  la costruzione della scarpa, il trincetto (coltello per tagliare), la pinza per il montaggio, lesine varie per la cucitura a mano, il martello, la raspa, altri atrezzi per la finitura e trasformazione della scarpa, ferro dentato per la suola, la rotellina per guardolo e tacchi, il ferro da stiro, la spiritiera che serve per riscaldare i ferri. A volte si cimenta anche nella creazione di scarpe nuove.






 Nella sequenza fotografica (dalla foto 6 alla foto 15) ci mostra come si crea una scarpa fatta a mano :
- la prima cosa da fare è la misura del piede del cliente
- poi si passa alla sagomatura della forma
- sagomata la forma alla misura del piede si passa alla creazione del modello
- si forma una camicia di carta adesiva sulla forma
- si disegna il modello, si taglia, si stacca dalla forma e si posiziona su un foglio cartoncino morbido
- si crea il modello
- si passa al taglio sulla pelle per formare la tomaia
- si prosegue alla sistemazione del suoletto sotto la forma






 - si prosegue al montaggio di forti e cappelletti in cuoio (l'applicazione della scarpa sulla forma in cui si  inserisce il forte che è un pezzo di cuoio che rende il retro della scarpa rigida e il capelletto va inserito in  punta, il forte ed i cappelletti  vanno inseriti tra la fodera e la tomaia)
- finito il montaggio si prosegue alla costruzione del fondo con l'incolaggio del guardolo e poi l'intersuola
- poi c'è la cucitura che chiude intersuola guardolo e tomaia
- si incolla il fondo
- c'è il finissaggio della suola
-  la lucidatura finale






 Per saperne di piu' vai alla Pagina Facebook

Nessun commento: